I° Edizione Bismantova Cos&Play 2019

La manifestazione “Bismantova Cos&Play 2019” si è svolta il 6 e 7 Luglio 2019 a Castelnovo ne’ Monti, organizzata e gestita da:

Jerry Can – La tanica delle idee

La Gilda dei Bardi APS

Centro Commerciale Naturale

Bismantova Cos&Play 2019 è stato un progetto artistico e culturale che voleva promuovere un nuovo settore, trasversale, di forte impatto mediatico, economico e di tendenza; valorizzare la cultura e l’arte del Cosplay, del Gioco intelligente e delle Sessioni live del Gioco di Ruolo nelle sue svariate forme.

Le principali attività svolte durante la manifestazione sono state:

La 501st Legion Garrison e la Rebel Legion: i due gruppi italiani ufficiali di Cosplayer di Star Wars. La loro presenza è stato uno dei punti di forza; presenti con una compagine di 14 figuranti hanno richiamato l’attenzione di famiglie, giovani e meno giovani, oltre a dare una visibilità mediatica su giornali e social molto importante. Oltre agli allestimenti fissi, hanno svolto regolari parate tra le piazze ed allestito una “escape room” a tema.

Ludosport, il gruppo sportivo di palestre per i combattimenti con spade laser: LudoSport nasce in Italia dal lavoro e dalla passione di tre amici che uniscono le loro competenze e creano un nuovo sport di combattimento che utilizza un’arma iconica: una spada con una lama di pura energia. Attorno a loro nasce un gruppo di appassionati che cresce oltre i confini nazionali e genera, attraverso il linguaggio comune della spada che utilizzano, una community mondiale legata da valori antichi come lo sport e profondi come il legame che li vincola. Nelle competizioni LudoSport, donne e uomini gareggiano insieme, alla pari. Le naturali differenze fisiche sono infatti compensate dalla varietà di tecniche e stili di combattimento, una ricchezza che consente a tutti – a parità di condizione fisica – di sviluppare la propria competitività. Hanno partecipato le palestre Aemilia (Modena e Bologna) e Adriatica (Ravenna) con un gruppo di 10 atleti che hanno dato la possibilità a tutti di provare questa disciplina durante i due giorni.

GameOverComputer: Postazioni di videogiochi: presso i lavatoi sono state installate 8 postazioni playstation gestite dalla GameOverComputer, l’affluenza è stata ottima con circa 250 presenze tra i due giorni; anche qua tra i partecipanti troviamo una varietà di età tra gli 8 e di 50 anni. I giochi proposti sono stati tra i più vari e il personale ha consentito di giocarli in base alla classificazione di età PEGI.

La Pietra di Bismantova ASD, palestra d’arrampicata: L’Associazione Sportiva La Pietra di Bismantova è da sempre un punto di riferimento per la valorizzazione del territorio e l’integrazione intergenerazionale, nei due giorni, l’installazione per l’arrampicata è stata sempre attiva nonostante il tempo avverso.

BHC, fiere del fumetto e animazione: alla BHC è stata ingaggiata per la gestione del palco durante la manifestazione, i 5 membri del gruppo hanno accompagnato con giochi e musica la manifestazione. Evento centrale, la gara cosplay ha visto iscritti oltre 20 partecipanti e richiamato centinaia di cosplayer venuti appositamente per l’occasione. A dimostrazione di come il cosplay sia elemento di integrazione sociale, tra i partecipanti alla gara ed il pubblico troviamo bambini, giovani ed adulti, gruppo di amici ed intere famiglie, persone del posto e di altre regioni.

MoRe Games, Gruppo di associazioni ludiche di Modena e Reggio E.: l’area boardgames è stata gestita dalle associazioni ludiche La Gilda dei Bardi (Castelnovo, Montecchio e Castellarano), Famiglia Ludica (Rolo), Herberia Arcana (Rubiera), Ludicars (Reggio Emilia), più di 20 volontari hanno fatto giocare centinaia di passanti a giochi di società di ogni tipo. I 12 tavoli allestiti dapprima in Piazza Martiri e trasportati in Piazza della Luna per via del maltempo, sono stati oggetto di interesse di persone di ogni fascia d’età.

Durante le due giornate si sono alternate le diverse attività proposte dal team di Sportwood che ha curato la realizzazione (artigianale) e l’allestimento della zona softair nella Pineta di Monte Bagnolo nelle ore serali di sabato e dal pomeriggio alla sera di domenica. L’obiettivo era quello di far conoscere e vivere, a piccoli gruppi, una dimostrazione di questo gioco in un’ambientazione creata ad hoc per l’evento. Durante il giorno, poi, il team ha curato l’attività Crea la tua bacchetta magica che ha visto una grande affluenza dei più piccoli accompagnati dai genitori, per far sperimentare la costruzione e decorazione di bacchette intagliate in legno massello, ognuno secondo il suo stile.

Tra le altre attività per bambini c’erano Mare di concorsi (percorsi di movimento) e Lago di colori (attività di disegno, mosaico, carta e origami); e il workshop sul fumetto (perché ognuno sperimentasse la creazione a colori del suo personaggio) tenute da specialiste del settore. Non potevano mancare anche i ragazzi del laboratorio di teatro “La bottega di Parpignol” diretti da Francesca Bianchi con le Incursioni teatrali – “Polacchi in Fuga” riadattati per l’occasione.

Tra gli ospiti presenti anche Damage Comix, una casa editrice indipendente costituita da fumettisti esordienti di origine locale. Sono stati intervistati dallo staff perché anche il pubblico conoscesse la loro attività e il loro percorso professionale. È salito sul palco anche Stefano d’Onofrio sinologo e vice-presedente dell’associazione Yuanfen, con una conferenza dal titolo Il significato e l’uso del fumetto fra Cina e Giappone. Entrambi con il loro intervento hanno dato un contributo per la comprensione delle radici culturali di questa passione diffusa in tutto il mondo.

In ogni “Comicon” che si rispetti non può mancare la Postazione K-POP! Allestita e gestita da giovanissime appassionate del territorio, gruppo K.P.O.P (Kpop Purple Ocean Project), ha fatto danzare il pubblico seguendo lo stile della musica pop coreana che tanto sta spopolando tra i giovani d’oggi.

I ragazzi di lab ‘arte, guidato da Elisabetta Corbelli, Gruppo di giovani artisti che con la passione dell’arte hanno voluto avvicinarsi a colori, forme e tecniche della pittura e della scultura. Di diverse fasce d’età ed ognuno a modo suo hanno prodotto elaborati artistici divertendosi con i consigli e i trucchi dell’artista e del suo atelier.

TracKs Five, Growing Flow e Watching The Abyss: nella notte di Sabato 6 Luglio si sono esibiti i 3 gruppi musicali, che hanno dato continuità alla manifestazione e richiamato molto interesse, in collaborazione con i punti ristoro organizzati e gestiti dai Bar del paese: Bar Portico, Bar Magnani, Via Roma, Maveric, Osteria da Geremia, Bar Gregory, Bar Torino.

Nelle piazze Martiri della Libertà e Peretti erano inoltre presenti 25 stand di negozi di settore e locali, oltre ai negozi ed attività che hanno deciso di tenere aperto durante la manifestazione.

La stima complessiva di presenze tra le due giornate e la serata di concerti annessa è di circa 2.500 persone, provenienti da tutta la Provincia e di ogni generazione.